Categorie
Non classé

Il design dello zoo Rabat riad

Quello che volevo era creare a Rabat, un Riad del XXI secolo, vale a dire un Riad che disegna le sue origini dal passato romano e arabo-andalusia della città di Rabat e allo stesso tempo mostrasse ai nostri futuri ospiti tutta la modernità del design e le creazioni di giovani artisti marocchini.

Ali Chraibi

Riad s'ouritano


La scelta di Rabat per creare un hotel può essere sorprenden
te. Oltre ad essere una città imperiale, Rabat non è invasa da turisti.

Ho esitato tra un piccolo hotel classico nel centro di Rabat, un boutique hotel alla moda o un hotel su una delle tante spiagge di Rabat sull'Atlantico. Ho r
apidamente optato per un Riad.
Un Riad è un palazzo urbano tradizionale costruito intorno a un patio centrale ispirato all'atrio dell'antica Roma.

La città di Rabat ha questa particolarità di avere diverse medina: quella di Salé a sinistra del fiume bouregreg, quella della kasbah delle oudayas, e infine quella dell'antica città di Rabat le cui strade sono più larghe di quelle delle altre medina.


Ti risparmio la mia lunga, difficile e lunga ricerca, una se
ra di novembre, mi sono innamorata del vecchio ufficio postale della medina di Rabat; questo edificio di facile accesso sul viale principale del centro di Rabat aveva la particolarità di essere pieno di luce.


Inoltre, l'edificio non aveva alcun interesse storico che mi ha permesso di immaginare un edificio originale.


Quello che volevo era creare a Rabat, un Riad del XXI secolo, vale a dire un Riad che disegna le sue origini dal passato romano e arabo-andalusia della città di Rabat e allo stesso tempo mostrasse ai nostri futuri ospiti tutta la modernità del design e le creazioni di giovani artisti marocchini.


Non essendo io stesso nativo di Rabat (la mia famiglia è di Fez) ho cercato di capire la mia attrazione per questa città ed è alcune nozioni di storia che me le hanno portate: Imma
ginate che nel 1515 Rabat sia una città con meno di cento case abitate. All'inizio del XVII
secolo, a seguito della promulgazione del decreto di espulsione dei Morisks da parte del re Filippo III di Spagna, 13.000 membri di questa comunità trovarono rifugio a Rabat, contribuendo così al rilancio della città. Ne seguì un periodo di prosperità, grazie in particolare alla corsa marittima, la principale attività della regione alla foce del Bouregreg durante i successivi due secoli. I cor
sari di Rabat si avventurarono lontano nell'Oceano Atlantico a volte fino all'Islanda e fino a Terranova al largo di oggi Canada.As testimoniate dalle av
venture di Robinson Crusoe , prigioniero dei corsari di Rabat.Questo patrimonio an
daluso contribuisce alla formazione di un gruppo sociale basato sull'affiliazione della comunità, diverso dal modello tribale allora diffuso in Marocco.Il nome de
lla strada in cui si trova il Riado si trova il Riado , il cognome ispanico di una delle sue famiglie.

Questi elementi culturali costituiscono un'identità unica per la città di Rabat e ho voluto raccontare questa storia creando il l
uogo. Oggi Rabat è una capitale moderna, eco-responsabile, che dà il posto d'orgoglio agli spazi verdi. I parchi lo allineano, come il Giardino di Prova Botanico o i giardini esotici di Bouknadel.

Da lì, il design della casa inizia con quello dei giardini.


Alexi Bertin, paesaggista ha avuto l'idea di un palmeto sospeso al primo piano, illuminando tutte le camere e un giardino paesaggistico sulla terrazza con vista sulla medina.

Riad s'ouritano

L'Architetto, Amine Raiss ha creato spazi tradizionali intorno a questo giardino, dando il tocco di modernità di un hotel boutique.

Riad s'ouritano
Lo zoo Rabat riad oggi

Nel 2012, il Riad s'è finalmente pronto. Nello stesso anno, Rabat è stato dichiarato Patrimonio dell'Umanità dall
'UNESCO. Nel 2013, le principali destinazioni turistiche della CNN a Rabat hanno mantenuto il secondo posto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *